AMARCORDArchivioAMARCORD

CATTOLICESIMO DEMOCRATICO, ALTRO CHE FAVOLA

di Carlo Baviera

di Carlo Baviera
07/12/2017

Si parla in più occasioni, recentemente, di cattolicesimo democratico. Cose, in genere, rinchiuse in convegni o ricordi lontani. Ormai sembra, il cattolicesimo democratico, un'anticaglia da riporre nelle cassepanche della storia. O al più una bella avventura esaurita per sempre e da raccontare, come le favole, prima di addormentarsi. Questa sensazione, come del resto avviene in non poche parti d'Italia grazie a riunioni per approfondimenti e proposte o per rilanciare la presenza di personalità ancora attuali, è stata smentita anche sabato scorso a Casale Monferrato; e lo è stata in modo convincente ed efficace. L'occasione era data dalla presentazione di un libro sul sindaco Riccardo Coppo; non una biografia, ma soprattutto un pezzo di storia cittadina attraverso l'intuizione e l'opera di un amministratore formato alla scuola della cultura politica cattolico democratica.
(continua a leggere)

DA LEGGEREArchivioDA LEGGERE

CATTOLICI E POLITICA SECONDO GALLI DELLA LOGGIA

di Giuseppe Ladetto

di Giuseppe Ladetto
04/12/2017

Il 18 gennaio 2019 sarà il centenario della fondazione del Partito popolare italiano. Il Direttivo della nostra associazione ha già discusso di iniziative da proporre per celebrare l'evento. Fra i possibili relatori da invitare, si è parlato di Ernesto Galli della Loggia. Poiché ricordavo di aver letto sul "Corriere della Sera" suoi articoli sui cattolici in politica, ne ho rintracciati due che ritengo significativi, dei quali propongo l'essenziale. Lo storico, in un articolo del 25 luglio 2011, esplora l'ipotesi della ricostituzione di un polo cattolico grande abbastanza da svolgere un significativo ruolo in un quadro politico nazionale apparentemente in disfacimento. I cattolici, insieme ai comunisti, sono stati tra i fondatori della Repubblica italiana ma, mentre i comunisti sono stati travolti da una smentita storica (il crollo del socialismo reale), i cattolici hanno visto il proprio partito, pur logorato da fenomeni di malgoverno, messo in crisi da una serie di disavventure giudiziarie, per altro comuni a un intero sistema.
(continua a leggere)

AMARCORDArchivioAMARCORD

ENRICO NERVIANI, AUTENTICO POPOLARE

di Pier Luigi Tolardo

di Pier Luigi Tolardo
03/12/2017

Il 2 dicembre scorso è scomparso a Novara, all'età di 82 anni, Enrico Nerviani. L'ondata di sincera emozione che ha attraversato tutta la comunità novarese, a partire dagli avversari politici e tanti cittadini di ogni estrazione sociale, dimostra che a Nerviani mancò forse quella fortuna che è indispensabile nelle cose della vita politica, ma non gli è mai venuto meno un rispetto e perfino un affetto unanimi e sentiti da parte di tantissimi, cosa rara per un uomo pubblico oggi.  Per molti anni consigliere comunale di Novara, assessore comunale all'Istruzione e ai Quartieri, fra i primi a fondarli in Italia; poi, soprattutto, consigliere regionale e assessore alla Cultura nelle Giunte Beltrami e Brizio. 
(continua a leggere)

EDITORIALIArchivioEDITORIALI

IL NUOVO BIPOLARISMO

di Alessandro Risso

di Alessandro Risso
29/11/2017

Le recenti elezioni in Sicilia hanno confermato quello che sapevamo da tempo: "Continuando così vincerà la destra". Proprio questo titolo avevamo dato alla relazione di Guido Bodrato sulla situazione politica dopo le amministrative di giugno. Ma da molto tempo prima siamo consapevoli che la deriva populista, chiunque ne siano gli interpreti - la destra di Salvini o gli ambigui 5 Stelle o il renzismo di lotta e governo -, alla fine, inesorabilmente, vira verso destra.   Così la variegata coalizione rimessa insieme dal redivivo Berlusconi sta confermandosi in grado di ottenere la maggioranza alle prossime elezioni politiche. Senza particolari meriti, ovviamente, in una sorta di sorpasso al rallentatore. Perché l'unico partito che fa grandi passi avanti è quello dell'astensione, salita al 54% in Sicilia e addirittura al 64% nelle contemporanee elezioni per il Municipio di Ostia. Riteniamo questa tendenza il più inquietante risultato della lunga crisi politica italiana.
(continua a leggere)

CENTROSINISTRAArchivioCENTROSINISTRA

TRA SINISTRA POLITICA E SINISTRA SOCIALE

di Giorgio Merlo

di Giorgio Merlo
29/11/2017

Accertato che il centrosinistra è purtroppo arrivato al capolinea, almeno in vista della prossima campagna elettorale, si tratta adesso di saper elaborare una strategia politica capace di contenere i danni e varare un progetto che sia almeno in grado di riunificare la sinistra sociale e la sinistra politica in un vero disegno riformista. Ovvero, per dirla in altre parole, di lavorare per ricostruire una coalizione che non tradisca per l'ennesima volta la mission del centrosinistra. Certo, non è un'operazione facile né semplice. Il PD è diventato un "partito persona", l'ormai famoso "PdR" che è privo di una visione di centrosinistra perché è legato unicamente alla volontà e ai desideri del suo "capo".
(continua a leggere)

EUROPAArchivioEUROPA

(RI)PENSARE L'EUROPA

Intervento di papa Bergoglio

Intervento di papa Bergoglio
28/11/2017

L'Europa unita rimane un obiettivo da perseguire. Ma solo se si mantengono i valori fondativi che ne hanno ispirato la creazione. Se la politica, e non solo in Italia, fatica a sostenere l'ideale europeo di fronte al montare dei populismi e degli egoismi nazionali, papa Bergoglio si è dimostrato ancora una volta capace di richiamare e rilanciare lo spirito che deve animare l'Unione Europea. Lo ha fatto nel discorso rivolto ai partecipanti al Convegno "(RE)THINKING EUROPE", organizzato a Roma lo scorso 28 ottobre dalle Conferenze episcopali dell'Unione Europea. Si tratta di un documento che, partendo dai concetti fondamentali di persona e comunità, ricorda che ripensare all'Europa significa continuare a ritenerla una terra di dialogo, inclusione, solidarietà, sviluppo e pace. Pubblichiamo a seguire un ampio estratto del discorso di papa Francesco. In coda all'articolo inseriamo poi un link che permette di accedere al documento integrale.
(continua a leggere)

AMARCORDArchivioAMARCORD

CORAGGIO E PASSIONE: RICCARDO COPPO

Un libro lo ricorda a Casale sabato 2 dicembre

Un libro lo ricorda a Casale sabato 2 dicembre
27/11/2017

Sabato 2 dicembre verrà presentato a Casale Monferrato un libro curato dall'avvocato Sergio Faretto che ripercorre la storia umana e pubblica di Riccardo Coppo, indimenticato sindaco della città alessandrina. A ricordarne la figura, con l'autore, ci saranno Gianfranco Astori, Renato Balduzzi e Guido Bodrato. Appuntamento alle ore 10.30 presso il Teatro Municipale di piazza Castello a Casale.   Il lavoro presenta la figura di un sindaco che ha lasciato il segno, ma mette anche in evidenza una politica significativa e coraggiosa, un impegno che è stato anche un'attività di squadra, di gruppo, non l'azione isolata di un individuo.
(continua a leggere)